HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
SensibilitÓ e delicatezza...
di Giorgio Marchese  ( direttore@lastradaweb.it )

23 agosto 2016



Per aiutare chi soffre.


Counseling News

 

L’umanizzazione dell’ospedale passa per i colori

Sale operatorie ridipinte, con ambienti che ricordano un bocciolo di rosa. Non è più epoca di fredde e asettiche strutture per chi deve essere operato, ma di arte e pace. E così, in un fine settimana, una disegnatrice di nome Sally Gallotti si è dedicata a colorare l’ambiente in cui le donne sfidano la malattia. Questa importante scelta, mirata alla qualità di vita delle pazienti, è stata effettuata dalla Clinica Mangiagalli di Milano. Nel futuro, i disegni della Gallotti aiuteranno a rendere l’ospedale più umano e meno freddo anche e soprattutto nei nosocomi che si dedicano ai bambini come il Bambin Gesù di Roma, il Gaslini di Genova e il Buzzi di Milano.

Il personale paramedico risponde ai pazienti oncologici

Minor necessità di ricoveri prolungati e calo degli accessi al pronto soccorso per problematiche che possono essere anche risolte dal medico di medicina generale a domicilio. Il tutto, grazie ad uno specifico impegno di infermieri specializzati che, secondo turni prestabiliti, rispondono alle richieste d’aiuto dei pazienti via telefono. Il metodo, sperimentato per un anno dall’Istituto Europeo Oncologico (IEO) di Milano, funziona davvero, con una miglior gestione degli accessi dei pazienti , che è davvero significativo: meno 16 per cento.

Gli infermieri, in pratica, fanno da filtro, valutando già al telefono, la gravità delle condizioni dell’utente, che viene invitato a recarsi presso la struttura nei casi in cui è davvero necessario. In molti casi, però, a detta degli esperti dell’IEO, il malato e i suoi familiari hanno soprattutto bisogno di parlare con qualcuno per capire come affrontare al meglio i problemi della vita di ogni giorno. Ed è in queste circostanze che l’infermiere, come un vero angelo custode, applica un’opera di Counseling psicologico, offrendo a chi soffre ed ha paura, la possibilità di confronto ed un conforto immediato, semplice e pratico.

Non chiamatelo più cancro, please!

La parola evoca paura, sofferenza, speranze limitate di intervento terapeutico. E così, quando proprio la definizione non è perfettamente calzante con la condizione clinica del paziente, non utilizziamo questo termine che diventa, di fatto, sempre più improprio, per limitare l’impatto emotivo sui pazienti.

A lanciare questa sorta di rivoluzione semantica sono gli studiosi del National Cancer Institute, che fanno riflettere, anche, sul fenomeno della sovra diagnosi e del conseguente over-treatment. Paradossalmente, infatti, oggi esistono tecniche diagnositiche estremamente sofisticate che possono portare anche a riconoscere piccole lesioni, che costringono i pazienti a terapie invasive, dolorose sotto l’aspetto fisico e, ancor di più, sotto il profilo psicologico.

Un esempio per tutti?

La definizione di carcinoma in situ: non è un vero e proprio tumore, ma viene chiamato così e la parola suscita ansia e preoccupazione, mentre invece dovrebbe essere usata la corretta definizione medica: lesione indolente di origine epiteliale. Per questo, forse, occorre fare attenzione alle parole.

"Cancro è una definizione che risale al 19esimo secolo. Abbiamo bisogno di parole che ci portino dentro l’era moderna". Questo è quanto sottolinea Otis W. Bradley, uno degli esperti che ha scritto questo studio e desinate a far rumore.

Cari lettori, queste tre news (oeraltro non "ferschissime ma piluccate dall’annuario 2013), ci allietano e, al tempo stesso ci fanno riflettere sul fatto che, il problema, è sempre la comunicazione fra chi aiuta e chi aspetta l’aiuto. Utilissimo ricordare il concetto del Counseling che punta spingere l’individua in difficoltà, a cercare, sempre e comunque, il motivo per "continuare", nel rispetto della dignità personale. Che poi, il meritevole professionista non abbia un regolare diploma che lo qualifichi Counselor, poco importa. Purchè, il senso della battaglia sia sempre... il non arrendersi mai.

 

G. M. - Medico Psicoterapeuta / Counselor - Presidente Neverland (Scarl - No Profit - ONLUS)

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Cosa significa crescere?
Dubbi e Ansia - Egoismo e Positivismo.
La famiglia Ŕ maestra di vita.
Essere concilianti aiuta il cuore. Ma non solo.
Aderenza terapeutica, un valore fondamentale.
L’autoorganizzazione e l’arte della comunicazione.
Conciliazione e benessere. Crescita e condivisione.
Fra genitori e figli...
Il disagio dell’incontinenza urinaria.
Il Counseling. Cos’Ŕ e a cosa serve.
Aiutare chi soffre...
Il Counseling e la solidarietÓ verso i pi¨ deboli.
A casa dai nonni...
Affido condiviso...
Counseling per il fine vita.
Il senso di inadeguatezza...
Schiavi senza catene...
Crisi economica ed esistenziale.
La strada per vivere bene...
Conciliazione e benessere.
DELLO STESSO AUTORE
SOS ALZHEIMER e Counseling solidale.
Alfa 146 1.9 JTD 200 CV.
Il Counseling. Cos’Ŕ e a cosa serve.
...Essere in grado di integrarsi nella SocietÓ
La Depressione.
Abbiamo dimenticato, che cos’Ŕ la vita?
Il Counseling....
Alle origini della vita - 2░
Stella Cometa.
Internet ? Oggi: siamo pronti?
Alla scoperta dell’energia mentale
La telefonata.
I pregiudizi.
PerchŔ si ha paura ad essere felici?
La Vendetta. O il Perdono.
Quesiti - Banche e accesso al credito...
Ragionare...
Allattamento e... dintorni.
Vita sociale dei moscerini.
Patti chiari!
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n┬░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione