HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
L’attesa...
di Vincenzo Andraous  ( vincenzo.andraous@cdg.it )

23 dicembre 2013






...del grande dono che verrà


 

LUCI NEL BUIO

Anno dopo anno la festa si annuncia da sé, come se il passato ricomponesse la sua trama senza incorrere in alcuna sbavatura.

Apparentemente la Festa risulta identica alla precedente, allo stesso modo interpretata, asimmetricamente rappresentata alla nascita del Bimbo.

Anno dopo anno il Natale veste i panni del rinnovamento per tentare di scardinare perplessità e povertà spirituali, ogni anno quella culla è colma di attese, di speranze, di certezze che non potranno venire meno.

Ogni anno è così, sebbene il mondo vesta i panni dell’ingratitudine, dimentico di una Croce e di una morte dedicata alla vita degli altri.

Quella nostra, di ieri, di oggi e di domani.

Anno dopo anno attraverso una preghiera bisbigliata sottovoce, accolta in punta di piedi, per non svegliare il Bambino che verrà per renderci finalmente più giusti e quindi più felici, per prenderci per mano in nome di una verità che dapprima fa male alle coscienze ma poi trascina la ragione al cuore, perché ci rende liberi di alzare lo sguardo al cielo e dire e fare grazie per tanto amore ricevuto.

La festa di questa nascita non s’arrende alla stanchezza,

è nascita,

è somma,

a mezzo nella memoria in tutti i giorni.

Anno dopo anno più importante di quello precedente, di quello che verrà, perché il Bambino non ci abbandonerà, nonostante il nostro dispiego di dimenticanze.

Anno dopo anno è festa della donna, è festa degli uomini, del Bimbo che dorme a occhi aperti nel sorriso per gli anni comunque belli che ci portiamo addosso.

Anno dopo anno, come in una bestemmia, non detta, ma pensata, chiederci: ma Tu nasci?

Per chi e per che cosa?

E’ un Natale che racchiude il senso dell’esistenza, amiamo, soffriamo, crediamo, speriamo, e oltre la condanna delle nostre innumerevoli rese, noi riusciamo a pensare a Te, che nasci e già ami.

Tu nasci, nel dubbio che corrode, se mai esisterà un uomo certo, se Dio stesso è ostia consacrata in terra nera.

Tu nasci, e io vorrei che tu sapessi dei tanti pugni presi, vorrei che anche Tu ne sentissi l’offesa, vorrei che Tu leggessi le mie pagine bianche scomposte e stanche.

Tu nasci e già ami, e vorrei solamente parlarti ancora in quest’abbandono così struggente, in questa attesa che è già dono, e se mai ritroveremo parte, se mai sarà arte maledetta la parola scritta o vissuta, chiedo a Te perdono che nasci e muori anche per me.

 

 

 

Vincenzo Andraous - Counselor, Tutor "Comunità Casa del Giovane" - Pavia

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
Intervista condannata all’ergastolo...
Crimini e Minori.
Applausi a mani nude.
Bambini colpevoli...
Nell’angolo che non intendiamo vedere...
A carte scoperte.
Il sapore della responsabilitÓ.
Un fendente.
Drogarsi...
Dove muore la civiltÓ.
Il popolo del volontariato.
Natale a casa di Massaro Rocco
Giovani a perdere.
Giovane.
Natale 2015
Un altro in meno.
EROI DI VERGOGNA
Sul carcere e sulla pena...
Alle nove del mattino.
Sogno? Chissa!...
DELLO STESSO AUTORE
I traditori e gli indifferenti.
Un video per un mondo di pace
Trapezisti di umanitÓ .
Dove la battaglia infuria.
Veterani, di una guerra di nessuno!
Amore che non trema.
Alle cosiddette persone civili...
In ricordo di Fabrizio de AndrÚ.
Il Tempo e l’Avvento.
Giudizi senza appello
Nell’angolo che non intendiamo vedere...
Il Purgatorio...
Alla scuola delle emozioni.
Un uomo in vendita.
Un uomo in vendita.
LibertÓ va cercando ch’Ŕ sý cara...
Intervista condannata all’ergastolo...
Il falco dagli occhi lucidi.
Quest’anno il Bambino Ŕ nato a casa mia...
Quando giungerÓ il tempo di riparare...
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n┬░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione