HOME - GLI AUTORI - LE SEZIONI - VIDEO - LINK
 

Inviaci un tuo articolo

Partecipa anche tu !
Scrivi un articolo

   Cerca nel nostro archivio:
Spigolature di fine anno...
di Mariano Marchese  ( marianomarchese1@gmail.com )

28 dicembre 2005

Eccoci finalmente giunti alla fine di questo anno; fioccano i bilanci dentro ognuno di noi e, come sempre, qualcuno riderÓ e qualche altro s'imbroncerÓ. L'ultimo dell'anno Ŕ un giorno particolare in quanto, anche se per qualche istante, ed in maniera del tutto incontrollabile, le nostre vite, come in un film, saranno proiettate dai cinematografi delle nostre anime sui candidi schermi delle nostre coscienze; Ŕ su questi schermi che, soli con noi stessi, potremo tracciare i veri bilanci della nostra vita, senza maschere nŔ complessi. Questa, sarÓ la vera occasione, per poterci giudicare, avendone il coraggio; potremo valutare i nostri comportamenti, le nostre difficoltÓ, i nostri punti di forza, le nostre debolezze. Avremo, anche, facoltÓ di "portarci a verifica", una verifica molto personale, che sovrapporremo a quelle degli anni precedenti, cosý, da valutare i nostri miglioramenti o, gli eventuali, passi a ritroso. SarÓ anche un giorno di profonda riflessione dove metteremo a confronto il nostro piccolo mondo interno con tutto quello che ci circonda; e sarÓ proprio in quel momento che considereremo i piccoli problemi del quotidiano che, per un anno ci sono sembrati insormontabili, come avvolti da un'aurea di semplicitÓ ed estrema risolvibilitÓ, se paragonati alle grandi piaghe che affliggono l'umanitÓ nel macrocosmo e, magari il nostro vicino di casa o il collega di lavoro, nel microcosmo della nostra realtÓ. Ma, per realizzare questo "piatto di capodanno,"... PER CONTINUARE LA LETTURA, CLICCARE SUL TITOLO.


...occorre attenersi, scrupolosamente, alla ricetta originale che ci viene da un passato che, forse, dovrebbe essere più presente; ovvero, utilizzare la giusta dose di maturità, condita con un pizzico di verità ed un cucchiaio di coraggio, guarnendo il tutto con una spolverata di volontà. Ricette a parte, mettere a nudo la propria anima in un giorno, forse uguale agli altri ma che chiude un anno della nostra vita, non è una cosa semplice , comunque molto utile per il prosieguo del nostro cammino su questa terra a volte inospitale, altre volte calda e accogliente come il grembo materno. Infatti, troppo spesso calamitiamo la nostra attenzione e impieghiamo le nostre risorse energetiche ad aiutare gli altri, anche quando questo non ci è richiesto, o ad occuparci dei grandi problemi che affliggono il mondo, perché non abbiamo la forza, o il coraggio, di affrontare noi stessi con le nostre paure, le nostre difficoltà e le nostre ansie, rifuggendo così dai nostri problemi interiori. Sembra quasi una logica che viene dal passato, più precisamente, dalla lontana Sparta, dove tutti i cittadini dovevano essere fisicamente invincibili e di animo imperturbabile altrimenti li avrebbe, inesorabilmente, attesi un tuffo nello spettrale vuoto che avvolgeva il monte Taigeto. Mostrarsi e accettarsi per quello che si è nobilita chi lo fa, per cui, non permettiamo che le nostre debolezze rappresentino l’incubo di un virtuale Taigeto anche per noi. "Affrontarsi" per conoscersi e per mettersi in condizione di vivere meglio è il nostro augurio ai cittadini di un mondo sempre in maggiore difficoltà; solo così un popolo potrà definirsi maturo, del resto, abbiamo l’esempio del popolo greco che, qualche migliaio di anni fa, inventò la filosofia o arte del vivere bene. Un sentito augurio di buon anno, che possa il 2004 apportare, in ognuno noi, la saggezza necessaria per una vita più serena e, quindi, più felice.

SERVIZI
Home
Stampa questo lavoro
(per una stampa ottimale si consiglia di utilizzare Internet Explorer)

Segnala questo articolo
Introduci il tuo nome:
Introduci email destinatario:

STESSA CATEGORIA
19 Marzo, Festa del PapÓ.
Altro che spegnere la speranza!
Un passato da tenere pancia a terra.
Buona Pasqua...
Quanto ci costa?
Sfatare i luoghi comuni.
Paure contemporanee
150 anni, per un’Italia ancora alla ricerca della propria identitÓ.
Giustizia che trasforma.
L’urlo, ora, si Ŕ disperso.
Transizione infinita...
Sinistri scricchiolii ad Est di Capo Matapan.
Le stranezze della vita
Non pu˛ esistere l’una, senza l’altra.
Ŕ difficile mentire a se stessi... quando si Ŕ soli con se stessi!
Quando la dignitÓ viene dimenticata.
Parole in trappola...
Mare... d’amare?
La gratitudine: un’ispirazione provvidenziale.
PerchŔ?
DELLO STESSO AUTORE
Geografia e Politica.
Tanti Auguri!
Che ne sarÓ di noi?
Triste e amaro...questo calice beviamo!
Vuoti a perdere...
Quanti avvisi!
Il paese dei balocchi.
8 Marzo, gioie e dolori!
Infanzia venduta.
Emendamenti pasquali...
Lamerica.
Vizi privati... pubbliche virt¨!
Privilegi ai Parlamentari:
Macchinista o passeggero?
Il caos della democrazia!
Fuori, da un evidente Destino... (Mari mari kompu che).
Punti di vista.
Ah...Trenitalia!
A proposito di terrorismo...
L’interioritÓ del macrocosmo...
ARCHIVIO ARTICOLI
Rubriche
Settore Legale
Medicina, Psicologia, Neuroscienze e Counseling
Scienza & Medicina
Emozioni del mattino - Poesie
Economia, Finanza e Risorse Umane
Cultura
Parli la lingua? - DIZIONARI ON LINE
Proverbi e Aforismi
Al di lÓ del muro! - Epistole dal carcere
Editoriali
Organizza il tuo tempo
PROGETTO SCUOLA
La Finestra sul cortile - Opinioni, racconti, sensazioni...
Legislazione su Internet
Psicologia della comunicazione
La voce dei Lettori .
Filosofia & Pedagogia
Motori
Spulciando qua e lÓ - CuriositÓ
Amianto - Ieri, oggi, domani
MUSICA
Il mondo dei sapori
Spazio consumatori
ComunitÓ e Diritto
Vorrei Vederci Chiaro!
News - Comunicati Stampa
Una vita controvento.

PROPRIETARIO Neverland Scarl
ISSN 2385-0876
Iscrizione Reg. Stampa (Trib. Cosenza ) n┬░ 653 - 08.09.2000
Redazione via Puccini, 100 87040 Castrolibero(CS)
Tel. 0984852234 - Fax 0984854707
Direttore responsabile: Dr. Giorgio Marchese
Hosting fornito da: Aruba spa, p.zza Garibaldi 8, 52010 - Soci (Ar)
Tutti i diritti riservati


Statistiche Visite
Webmaster: Alessandro Granata


Neverland Scarl - Corso di formazione